Vai al contenuto
eva-de-marco
email newsletter

Email newsletter: quale servizio migliore? Te ne presento 3

Online si trovano decine di servizi web che consentono di inviare email newsletter, con servizi che vanno dalla semplice campagna ai tool di marketing automation veri e propri. Per lavoro dovevo scegliere il miglior strumento di email newsletter che una PMI avrebbe dovuto adottare. Quali fra tutti quelli che ho analizzato è risultato il migliore?

Se la tua strategia marketing comprende l’invio massivo di email attraverso una campagna marketing, sono sicura che ti sarai chiesto anche tu quale sia il miglior strumento (non solo a livello di competitività di costo) da adottare.

Il costo non può essere solo l’unico parametro da valutare, occorre anche tenere in considerazioni altri aspetti importanti:

  • Il numero di contatti che si vogliono gestire
  • Il numero di e-mail che si vogliono inviare
  • L’esistenza di un CRM interno o l’interfacciamento con servizi esterni
  • Che tipo di automazioni occorrono

Nel mio caso, fattore dominante della scelta, era la presenza di un CRM aziendale esistente che doveva interfacciarsi con il sistema di email newsletter, per cui era da valutare che il servizio fornisse delle API.

Ho valutato questi servizi online:

Sendinblue
Mail Up
Email Chef
GetResponse
Mailchimp
Active Campaign
Mailpro
4Dem
Mailsenpai

Da una prima analisi ho estrapolato questi dati, riassunti in una tabella:

email newsletter

Tra tutte queste proposte ho stretto l’approfondimento su tre strumenti: Sendinblue, Mail up e il nuovissimo eMailChef.

Di seguito li analizzerò nelle loro caratteristiche principali.

1. Sendinblue

Fondata a Parigi nel 2012, è cresciuta costantemente rafforzandosi con decisione sul mercato. Nel 2016 migliora la propria grafica interna lanciando la piattaforma di marketing automation.

Con 7 sedi fisiche, e utilizzato in 160 Paesi nel Mondo, invia ogni giorno più di 120 milioni di mail/SMS al giorno, in 7 lingue diverse.  Louis Vuitton, BMW, Hermès e Michelin, sono tra i loro più grandi clienti.

CARATTERISTICA DIFFERENZIANTE: Utilizzo della mappa di calore per capire dove l’utente ha cliccato sulla mail.

PRO

Drag&Drop: è possibile comporre il messaggio trascinando i vari componenti con una facilità estrema. Questo consente a questo strumenti di essere utilizzato anche dai neofiti.

Contatti illimitati e A/B test: la lista dei contatti utilizzati è illimitata. È presente anche la possibilità di fare A/B test.

Ottimizzazione orario di invio: con il sistema di machine learning che apprende dalle statistiche e le aperture storiche dei contatti, le mail vengono inviate con l’orario migliore per aumentare i tassi di apertura.

email newsletter sendinblue
Area di lavoro di Sendinblue

CONTRO

IP dedicato non incluso nella versione Premium: l’IP dedicato è utile per la gestione della reputazione mittente, strumento quindi presente solo nella versione custom.

A parte questo dettaglio, solamente solo un contro.

TABELLA COMPARAZIONE PIANI

2. Mail up

Fondata nel 2002 a Cremona, MailUp negli anni è cresciuta fino a diventare leader di mercato in Italia e a rafforzarsi costantemente all’estero, con circa 10.000 clienti in tutto il mondo.

Piano piano è diventata una realtà internazionale con 9 sedi fisiche e attivo in 50 Paesi nel Mondo. Coin, Italo, Edison, Zuegg, sono tra i loro più grandi clienti.

CARATTERISTICA DIFFERENZIANTE: Utilizzo del sistema SpanAssassin, uno dei più diffuso al mondo, per fare l’analisi preventiva sull’email da inviare e ottenere un punteggio che consente di valutare in modo preventivo la campagna.

PRO

Drag&Drop e BEE: come anche per gli altri strumenti, è presente la composizione pratica attraverso il drag&drop, ma anche la possibilità di utilizzare la piattaforma dedicata BEE per personalizzare e raffinare ancora di più nei dettali le email.

Contatti e invii illimitati: la lista contatti e invii di mail sono illimitati. La limitazione è sull’invio giornaliero delle email.

Controllo SPAM: è la funzione di analisi che permette di dare un punteggio alle mail dal punto di vista dello spam e limitare la lettura di spam da parte dei server.

email newsletter mailup
Area di lavoro Mail up

CONTRO

Numero chiamate API limitate: per chi ha necessità di interfacciarsi con un proprio CRM interno e sfruttare le chiamate API, deve sapere che queste hanno un numero mensile in base al piano scelto. Sforato il numero c’è un costo per ogni chiamata in base al piano.

Solo una lista contatti: nella versione Starter c’è solo una lista contatti.

Data Sync FTP: sempre per chi ha un CRM interno da interfacciare, da sottolineare che è un’opzione la sincronizzazione dei dati di comportamento tra Mailup e sistemi esterni come il CRM.

TABELLA COMPARAZIONE PIANI

3. eMail Chef

L’ultimo strumento è nuovo nel panorama delle newsletter in Italia. Il brand eMailChef è stato creato dalla Edisplay srl. È una realtà nazionale con due sedi in Italia. Anche se giovane, è stata già scelta da grandi brand come Amazon, Adobe, Oracle, Hitachi, HP.

CARATTERISTICA DIFFERENZIANTE: La loro promessa più grande è quella di essere imbattibili sul tasso di consegna delle mail, grazie a un server in uscita ad altissima affidabilità.

PRO

Statistiche illimitate: Le statistiche di invio delle campagne sono conservate per tutta la durata dell’account.

Alta affidabilità del delivery: ben 9 ottimizzazioni per aumentare il tasso di consegna della mail grazie a un server di uscita affidabile.

Controllo SPAM: funzione di analisi che permette di dare un punteggio alle mail dal punto di vista dello spam e aumentare il tasso di apertura delle mail.

SPOILER PRO: a breve usciranno delle features da non sottovalutare nella scelta e che riguardano la conservazione dei dati.

email newsletter emailchef
Area di lavoro eMail Chef

CONTRO

Senza template su misura: nella versione economica non è possibile fare template personalizzati.

Senza pulizia lista: nella versione economica non è prevista la pulizia delle liste dai contatti obsoleti.

Automazioni limitate: nella versione economica ci sono solo automazioni legate a compleanni e anniversari.

TABELLA COMPARAZIONE PIANI

CONCLUSIONI

Dopo questa analisi, quale scegliere quindi?

Non c’è una risposta che vada bene per tutti, dipende dall’uso che si vuole fare della newsletter.

Se si è all’inizio, o per un’associazione per esempio, potrebbe essere ottimo Sendinblue, che offre anche un pacchetto gratuito.

Diversamente per un’azienda un po’ più strutturata con più esigenze, con un budget limitato, sceglierei invece Mail Up.

Se invece si vuole avere sicurezza sia sull’invio sia sulla questione privacy e si ha un po’ di budget a disposizione, sceglierei eMailChef.

Stai scegliendo un servizio di email newsletter?

Se hai qualche dubbio o vuoi avere qualche dritta in più, scrivimi, sarò felice di risponderti.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!

Altri punti di vista

Segui il mio canale Telegram per Ricevere contenuti e consigli

blog